Con il Decreto Sicurezza emanato dal Governo a fronte dell’emergenza Covid-19 ci sono attività che si sono dovute fermare ed attività e servizi che uno stop non possono permetterselo, quali ad esempio i servizi di assistenza alla persona perché la cura non ammette interruzioni. Parliamo di strutture residenziali che ospitano minori, nuclei madre-bambini, anziani, giovani adulti, persone con problematiche psicosociali, utenti con patologie psichiatriche. E noi non ci stanchiamo di encomiare le nostre equipe socio-assistenziali temerarie, composte di operatori che a vario titolo, su vari fronti, dotati di tutti i dispositivi di sicurezza previsti dal Decreto e grande professionalità sono rimasti in prima linea a fronteggiare il rischio dell’emergenza Coronavirus. Oggi la nostra lode va agli operatori ed alle operatrici che non hanno mai smesso di operare nelle strutture residenziali, in ambienti e strutture giornalmente sanificate, gestite dal Consorzio Intesa tramite le Consorziate esecutrici quali la CPA/Casa Famiglia Linus, La Casa Alloggio per anziani di Magliano Sabina, La Comunità Alloggio per persone con problematiche Psicosociali di Sora (Aipes-Consorzio per i Servizi alla Persona), Casa Argentina Altobelli di Roma, gli Appartamenti Supportati di Roma in cui forniamo assistenza (ASL Roma 2). Tutti i giorni questi professionisti seguitano a fare del loro meglio all’interno delle strutture residenziali che continuano ad erogare i servizi alla persona nel rispetto dei protocolli e delle procedure a tutela degli ospiti, non solo perché  il loro è un dovere deontologico, ma perché alla fine dei turni di lavoro devono tornare a casa dalle loro famiglie, certi di non metterle in pericolo. Bisogna ricordare che gli operatori sono persone normali, che dietro ad ognuno di loro c’è un bambino, un padre, una madre, un anziano. Siamo orgogliosi di mostrarvi questi uomini e donne che mossi da un’unica forza motrice, il prendersi cura degli altri, con le doti di competenza, empatia, capacità di ascolto, altruismo, stanno mettendo in atto nelle strutture residenziali un tentativo in più: quello di supportare psicologicamente, per quanto possibile, gli ospiti in un frangente in cui la normalità ha dovuto lasciare spazio all’inconsueto per i bambini, alla percezione di un pericolo per i giovani adulti e gli anziani, all’incoscienza del rischio per le persone con problematiche psicosociali e patologie psichiatriche. Uno sforzo portato avanti con parole che sanno di poesia e carezze e verità. Parole che scuotano tutti, rasserenino i bambini, rassicurino i giovani adulti e gli anziani, ipnotizzino le persone con problematiche psicosociali e patologie psichiatriche. Parole piene di orizzonti perché #AndràTuttoBene, come scrivono i nostri operatori e le nostre operatrici, mentre si lasciano scattare delle foto invitandoci a collaborare alla buona prassi del distanziamento sociale, restando a casa e contribuendo così ad onorare l’impegno di chi sta lavorando per i più fragili.
Oggi, 2 aprile, si celebra la Giornata Mondiale dell’Autismo istituita nel 2007 dall’Assemblea Generale dell’ONU come ricorrenza per richiamare l’attenzione di tutti sui diritti delle persone nello spettro autistico. Un momento di consapevolezza e riflessione importante perché incoraggia tutti gli Stati membri delle Nazioni Unite a prendere misure per sensibilizzare l’opinione pubblica.  Blu è il colore scelto dalle Nazioni Unite per l’Autismo, in quanto colore enigmatico, che risveglia il desiderio di conoscenza e di sicurezza, la tessera di puzzle è invece il simbolo associato all’autismo, in quanto simboleggia un’intelligenza diversa, che ha bisogno dell’aiuto di tutte le altre tessere per esprimersi ma che può aiutare a sua volta le altre a comporre il complesso mosaico dell’esistenza. In questo momento di emergenza collettiva in cui il Covid-19 non dà tregua a nessuno è ancor più necessario rimarcare l’importanza della giornata del 2 aprile, per ricordare la rilevanza del sostegno e del supporto alle famiglie di persone con autismo in una fase così delicata come quella attuale. Certo sarà improbabile ammirare i monumenti che tradizionalmente ormai da anni si illuminano di blu grazie all’iniziativa “Light it up blue” promossa da una delle organizzazioni scientifiche e di volontariato più impegnata a livello mondiale, AUTISM SPEAKS, per aumentare la conoscenza e la consapevolezza sull’Autismo, non  si potranno organizzare convegni, eventi, iniziative pubbliche di informazione e sensibilizzazione. Così le Associazioni fanno appello al WEB. È il caso dell’ ANGSA (Associazione Nazionale Genitori Soggetti Autistici) che in questa giornata chiede di pubblicare sui social una foto mostrando o indossando un oggetto di colore blu con l’hashtag #AlPrimoPosto e del CNDDU (Coordinamento Nazionale Docenti Diritti Umani) che chiede al mondo della scuola di illuminare le coscienze a distanza, anche stando da casa, dietro a un computer, lanciando per gli studenti l’hashtag #SiamoTuttiUnici. Confidiamo che in questa situazione difficile e tragica ci sia anche una straordinaria opportunità, quella di rimettere al centro del nostro agire i valori della vita, del rispetto e della solidarietà.
26.03.2020
Consorzio Intesa
Nessun commento
C’è un Virus “originale” che come gli altri fa star male. Occorre eliminare l’apprensione! Impegnare l’attenzione! Lo stanno facendo, in grande sinergia, staff educativi degli Asili Nido Comunali gestiti dal Consorzio Intesa e famiglie. Per un po'di tempo educatrici e bambini non staranno insieme perché tutti stiamo "giocando” al grande gioco del "Restare a casa”, un gioco speciale dove il vincitore non sarà uno solo, ma vinceranno tutti. L’augurio è che educatrici e bimbi torneranno a giocare presto insieme e saranno proprio i bimbi a travolgere ancora con la loro allegria e spensieratezza. Con la sospensione delle attività educative sancita dal decreto emanato dal Governo lo scorso 4 marzo, i bambini si ritrovano a trascorrere molto tempo in casa, insieme ai genitori. Ma se i tempi espansi permettono alle famiglie di riscoprire una antica dimensione domestica, al contempo mamme e papà rischiano di trovarsi in difficoltà di fronte all'esigenza di proporre costanti stimoli ai bambini. A tal proposito stanno intervenendo gli staff educativi degli Asili Nido Comunali "L'Ape Maia", Ente committente Comune di Monte San Giovanni Campano, "Mariangela Furone", Ente committente Comune di Fonte Nuova, "Babalù" e "Siamo piccoli ma cresceremo", Ente committente Comune di Alatri,  gestiti dal Consorzio Intesa tramite le Consorziate esecutrici, in grande sinergia con i genitori, per cercare di mantenere una relazione con i piccoli al di sotto dei 36 mesi ed aiutare i genitori ad organizzare la giornata dei piccoli, scandendone i momenti con attività interessanti. Un lavoro che i vari team delle educatrici preparano con cadenza settimanale fatto di video, canzoncine, esperienze visive, tutorial, giochi ed attività da fare con i genitori e che provvedono a diffondere attraverso Whatsapp con i “gruppi genitori”, che da ormai diverso tempo risultano per noi un utile strumento di comunicazione nido - famiglie. La risposta delle famiglie a questa iniziativa virtuale è stata più che positiva. L’idea così spontanea e virtuosa ci sta dando l’occasione per riflettere sull’importanza della relazione che si sviluppa tra team educativi e bambini, attraverso, non solo il contatto corporeo, ma anche un diverso ripetersi di gesti delle routines del gioco. Pertanto valorizzeremo questa iniziativa, raccogliendo tutte le attività proposte per metterle a disposizione di tutti, condividerle attraverso la rete nelle singole pagine ai nostri Asili Nido Comunali dedicate che vi invitiamo caldamente a visitare! Ci troverete fonti inesauribili di gioia e positività. Ci troverete bambini a ricordarvi di essere contenti senza motivo, di essere sempre occupati con qualche cosa, di pretendere con ogni forza ciò che desiderate. E magari, quando avremo superato questa prova, tutti insieme impareremo una vita saggia. E nuova.
Stampa Stampa | Mappa del sito Consiglia questa pagina Consiglia questa pagina
© Consorzio Intesa Società Cooperativa Consortile a r.l.